In questo articolo, Nayara, medico veterinario che lavora per UNIFORM-Agri Brasile, spiega come valutare le performance produttive del latte utilizzando il “Picco Di Produzione Standard” (PPS). Questo valore corregge diverse variabili nel programma UNIFORM per poter confrontare e valutare le performance delle tue vacche da latte. Nayara spiegherà anche come usare le analisi nel programma e come leggere ed interpretarele informazioni che ne derivano. Leggi qui l’articolo:

Come valutare la produzione di latte secondo PPS

Immagina di arrivare in un allevamento e avere due vacche davanti a te. Le uniche informazioni che hai su di loro sono che una produce 25 L al/giorno e l’altra 31 L/giorno. Quindi ti viene chiesto: quale vacca ha la produzione migliore?

Sappiamo bene quanto sia difficile valutare l’efficienza produttiva di un animale sia se valutato individualmente che se confrontato con gli altri animali dell’allevamento, considerando che si tratta sempre di animali a diverso stadio di lattazione. Se tutti gli animali di un allevamento fossero nati lo stesso giorno,avesser iniziato la gravidanza e partorito nello stesso momento, in questo caso avremmo la mandria perfetta per una comparazione sull’efficienza produttiva, dato che tutte le variabili legate agli animali (età, gestazione e giorni in lattazione) sarebbero uguali per tutti. Ma sappiamo che questo è impossibile nella realtà!

Le variabili ci saranno sempre: vacche a inizio, nel mezzo o a fine lattazione, animali con età diversa e diverso numero di lattazioni, animali gravidi e non gravidi. Tutti questi fattori individuali hanno un impatto notevole sui risultati della comparazione dell’efficienza produttiva.

Sappiamo inoltre che anche tra animali selezionati nello stesso gruppo, le condizioni non saranno mai identiche. È importante notare che le fluttuazioni nella produzione di latte dei vari gruppi sono sempre influenzate dalla gestione aziendale, come Sistema gestionale, dobbiamo tenerne conto!

Il picco di produzione standard (PPS) è un calcolo che permette di correggere i fattori correlate all’animale (eta, momento della gravidanza e giorni in lattazione) che influenzano la produzione di latte. Questo calcolo si avvale di un algoritmo che corregge la produzione in un dato momento portandola per tutti gli animali allo stesso momento produttivo, ovvero: animale adulto (età compresa tra 5,7 e 7,7 anni), 50 giorni in lattazione (picco) e stesso momento della gestazione. Correggendo queste variabili, è possible confrontare tra loro i valori di produzione PPS di ogni animale e in qualsiasi momento della lattazione.

É impossibile valutare dati di produzione di latte senza conoscere a che punto della curva di lattazione l’animale si trovi. E’ normale, ad esempio, che la produzione di latte diminuisca nel tempo una volta superato il picco di produzione. Dunque conoscere lo stadio di lattazione è fondamentale per analizzare l’efficienza produttiva. Altrettanto importante è considerare età e stato riproduttivo, dato che ci aspettiamo performance diverse a seconda di queste variabili. Non è semplice da fare un’analisi così accurate per ogni animale, ancor meno per un gruppo di animali! Grazie al PPS – un’esclusiva UNIFORM-Agri, questa analisi diventa semplice.

Il grafico in basso ci mostra un’analisi PPS per gruppo di animali. Sull’asse Y troviamo i litri di latte prodotto e il valore PPS. Ad ogni animale corrisponderanno due punti: un triangolo verde corrispondente al dato dell’ultima produzione di latte e un cerchio blu per il valore PPS. Sull’asse X abbiamo i giorni in lattazione (Days in milk= DIM).La linea verde rappresenta la media di produzione latte degli animali nello stesso periodo della lattazione, mentre il rettangolo ombreggiato in giallo rappresenta la media in termini di di PPS:

Your Content Goes Here

In questo esempio, abbiamo selezionato un gruppo di animali alla prima lattazione.Si nota chiaramente che questi animali non hanno una curva di lattazione ottimale. Difatti tutti gli animali nell’intervallo 5-60 giorni in lattazione (DIM) hanno una media di produzione latte (linea verde) più bassa se comparata alle altre fasi. Come PPS il valore in questa fase è 30, mentre negli altri intervalli di DIM ci sono animali con performance migliori e una media PPS tra 36 e 40.

Non esiste un PPS “migliore”, ma esiste la situazione migliore che permette ai tuoi animali di esprimere il loro massimo in ogni fase. Quello che ci aspettiamo quando gli animali riescono a performare al meglio è uniformità del valore PPS in tutti gli intervalli di DIM. In altre parole, la linea blu che indica il trend PPS deve apparire retta e i rettangoli ombreggiati in giallo di ogni intervallo DIM dovrebbero essere quasi tutti pari, perchè il valore di produzione, indipendentemente dalla fase di produzione dell’animale, è corretto per tutti gli animali allo stesso momento.

Questo è molto importante perchè in tal modo rimuoviamo le variabili legate all’animale e ci focalizziamo sulle variabili di gestione. Considerando la situazione di cui sopra, c’è un evidente gap di gestione negli animali alla prima lattazione nell’intervallo 5-60 DIM. Quindi, le variabili di gestione che andrebbero analizzate per questa fase sono: dieta, dimensione del gruppo, condizione degli animali, ecc.

Il grafico in basso ci mostra un gruppo di animali alla seconda lattazione. Si evince che questi animali, diversamente da quelli del grafico precedente, mostrano un chiaro picco di produzione perchè la linea verde nell’intervallo 5-60 DIM è più alta rispetto alle altre fasi. É importante osservare anche che, nonostante esprimano un più alto valore PPS nell’intervallo 120-200 DIM,la differenza tra le prime 3 fasi è minima. Si parla di una riduzione nella produzione quando la differenza tra un intervallo e l’altro è maggiore di 4 punti. Per esempio, tra ultimi 2 intervalli di DIM (120-200 e 200-305) della tabella c’è un calo notevole di produzione di latte. Si osservi la deviazione dalla media di produzione in entrambe le fasi e come conseguenza la caduta del PPS (5,2 punti). Questo è indice di un problema di gestione in questa fase.

Una singola misurazione latte è abbastanza per calcolare l’intera curva di lattazione (305 giorni) per ogni animale nel software UNIFORM-Agri. Anche il PPS viene calcolato, ma ovviamente il valore sarà più attendibile con i dati di più misurazioni.

Si tratta di uno strumento estremamente utile ed esclusivo di UNIFORM-Agri, che facilita enormemente le analisi sull’efficienza produttiva della propria stalla individuando le opportunità di gestione sulle quali agire. Il programma include molte altre analisi che coinvolgono il PPS con reports di facile interpretazione. Non esitare a contattarci per qualsiasi domanda, saremo felici di aiutarti!

Nayara Magalhães Gonçalves

Share this story, choose your platform!